Come curare la displasia dell’anca nel cane

Come curare la displasia dell’anca nel cane

Per curare la displasia anca cane è necessario l’intervento di veterinari esperti, in grado di trattare la patologia in modo tempestivo. Ma cos’è esattamente la displasia anca cane? Saperlo è importante per la salute dei nostri amici a quattro zampe, perciò scopriamolo subito.

Displasia dell’anca nel cane: che cos’è

La displasia anca cane è una patologia ereditaria, che può verificarsi in qualsiasi razza. Spesso colpisce in ambi i lati, ma l’impatto clinico della displasia anca cane varia da caso a caso.

Oggi è possibile identificare i soggetti affetti già dalla giovane età, intorno ai 4-6 mesi, grazie a degli studi clinico-radiografici specifici. La diagnosi precoce permette di trattare la displasia dell’anca nel cane con interventi chirurgici rimodellanti, ovvero la sinfisiodesi pubica e DPO, che sono in grado di evitare o rallentare la naturale evoluzione artrosica della malattia. Nel caso di cani giovani e adulti, in presenza di grave artrosi e zoppia, il trattamento per la displasia dell’anca nel cane più efficace risulta essere la protesi totale d’anca (THR).

I veterinari specializzati nella cura della displasia dell’anca per i cani

In questi casi è importante rivolgersi a dei veterinari esperti perché, come abbiamo visto, questa patologia necessita di interventi chirurgici per la sua risoluzione. ORTOVET è la prima prima società tra professionisti in Italia studiata e creata appositamente per la cura dei pazienti ortopedici sull’intero territorio nazionale.

La squadra di ORTOVET, coordinata dal Prof. Filippo Maria Martini, si occupa di fornire una completa gamma di prestazioni specialistiche nel campo dell’ortopedia e traumatologia veterinaria, così da poter dare la propria assistenza nei casi in cui è richiesto l’intervento di uno specialista. ORTOVET non esercita in una singola struttura sanitaria, ma si impegna ad intervenire in modo capillare su tutto il territorio italiano, erogando i suoi servizi specialistici presso diverse strutture sanitarie partner.

editor